La mancata indicazione del regime finanziario adottatto nel mutuo viola non solo la trasparenza bancaria ed il principio di correttezza e buona fede contrattuale, ma anche il requisito della determinazione del tasso di interesse applicato. Tribunale di Massa, Sentenza n. 384 del 05 agosto 2020.

La mancata indicazione del regime finanziario adottatto nel mutuo viola non solo la trasparenza bancaria ed il principio di correttezza e buona fede contrattuale, ma anche il requisito della determinazione del tasso di interesse applicato. Tribunale di Massa, Sentenza n. 384 del 05 agosto 2020.

Secondo il Tribunale di Massa, l’omessa indicazione del regime finanziario adottato si pone in contrasto non soltanto con la disciplina in materia di trasparenza bancaria e con il principio di correttezza e buona fede contrattuale, ma anche in rapporto alla necessaria determinatezza del tasso di interesse applicato ed in riferimento al mancato rispetto del regime...

Fideiussioni ABI – Violazione legge antitrust – Nullità assoluta e totale – Contratti stipulati ante provvedimento Banca D’Italia del 02.05.2005. Corte di Appello di Bari,  sentenza n. 1510/2020 pubblicata il 02.09.2020

Fideiussioni ABI – Violazione legge antitrust – Nullità assoluta e totale – Contratti stipulati ante provvedimento Banca D’Italia del 02.05.2005. Corte di Appello di Bari, sentenza n. 1510/2020 pubblicata il 02.09.2020

Segnalazione e commento a cura dell’avv. Filippo Grattagliano La Corte di Appello di Bari, pronunciandosi in sede di gravame, su una sentenza resa nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, esplicita con in modo chiaro e puntuale alcuni importanti principi in tema di violazione della normativa antitrust da parte delle fideiussioni predisposte secondo...

Fideiussione specifica: Nullità per violazione della normativa antitrust – Rilevabilità in ogni stato e grado del giudizio. Corte di Appello di Torino,  sentenza n. 728 del 20 luglio 2020.

Fideiussione specifica: Nullità per violazione della normativa antitrust – Rilevabilità in ogni stato e grado del giudizio. Corte di Appello di Torino, sentenza n. 728 del 20 luglio 2020.

Ancora una pronuncia particolarmente interessante in tema di fideiussioni conformi allo schema ABI! Oltre a rimarcare il principio secondo cui la nullità per violazione della normativa antitrust, benché parziale, può essere rilevata in ogni stato e grado del giudizio fino all’udienza di precisazione delle conclusioni (come è avvenuto nel caso de quo), la Corte di...

Tribunale di Salerno: Fideiussione modello ABI – Violazione valori costituzionali – Nullità totale – Rilevabilità d’ufficio.

Tribunale di Salerno: Fideiussione modello ABI – Violazione valori costituzionali – Nullità totale – Rilevabilità d’ufficio.

Secondo il Giudice Salernitano, dott. Mattia Caputo, il mero dato della coincidenza oggettiva delle condizioni contrattuali pattuite con quelle famose di cui agli artt. 2), 6) ed 8) del Modello A.B.I. è condizione necessaria e sufficiente per ritenere che l’invalidità dell’intesa “a monte“ tra Istituti di credito, volta a restringere la concorrenza, si estenda in...

Cessione del V dello stipendio – La polizza assicurativa contestuale al finanziamento rientra nel calcolo del TEG, anche per i contratti ante 2010. Cass. 20 agosto 2020, n. 17466.

Cessione del V dello stipendio – La polizza assicurativa contestuale al finanziamento rientra nel calcolo del TEG, anche per i contratti ante 2010. Cass. 20 agosto 2020, n. 17466.

La Cassazione aderendo al principio già affermato quasi in maniera granitica ha ribadito che la polizza assicurativa contestuale al finanziamento è da ritenersi connessa allo stesso, di conseguenza è da consierarsi “obbligatoria” ricompresa nel costo totale del credito. Principio valido anche per i contratti di cessione del quinto dello stipendio, stipulati precedentemente al 2010, ove...

La CTU contabile può essere ammessa anche per documentazione insufficiente. Tribunale di Massa, Sent. n. 384 del 05.08.2020.

La CTU contabile può essere ammessa anche per documentazione insufficiente. Tribunale di Massa, Sent. n. 384 del 05.08.2020.

Per il Dott. Provenzano del Tribunale di Massa, nella materia bancaria stante la complessità della materia del contendere, anche nell’ipotesi di documentazione insufficiente ben può essere ammesa la Ctu contabile purchè, parte attrice abbia fornito prova della sussistenza del rapporto bancario, producendo in giudizio anche solo parte della documentazione contabile rilevante e ad essa pertinente....

Tribunale di Salerno, Sent. del 19.08.2020 – Cessione di credito – Non è sufficiente la pubblicità in Gazzetta Ufficiale – Revoca D.I. – Difetto di legittimazione della cessionaria.

Tribunale di Salerno, Sent. del 19.08.2020 – Cessione di credito – Non è sufficiente la pubblicità in Gazzetta Ufficiale – Revoca D.I. – Difetto di legittimazione della cessionaria.

Ancora una volta il Tribunale di Salerno e, precisamente il Dott. Mattia Caputo, ha sancito un principio che sembra trovare unanime riscontro nella giurisprudenza di merito e legittimità e, cioè che la cessionaria del credito deve dare prova documentale della cessione da parte della cedente, tale da legittimare il trasferimento del relativo credito, non essendo...

Inidoneità del mutuo “condizionato” a costituire titolo esecutivo – Quietanza di ricezione contenuta nell’atto notarile “non corrispondente alla verità processuale”. Tribunale di Ferrara, Sentenza del 02 luglio 2020.

Inidoneità del mutuo “condizionato” a costituire titolo esecutivo – Quietanza di ricezione contenuta nell’atto notarile “non corrispondente alla verità processuale”. Tribunale di Ferrara, Sentenza del 02 luglio 2020.

Con la Sentenza in commento, IL TRIBUNALE DI Ferrara conferma, attraverso  lucide  argomentazioni, quello che ormai e’ l’orientamento giurisprudenziale consolidato in tema di INIDONEITA’ del mutuo condizionato a costituire titolo esecutivo ex art. 474 c.p.c.. La suddetta decisione e’ stata  emessa nell’ambito di un giudizio introdotto ex art. 616 c.p.c., all’esito del quale il Tribunale...

Anche gli interessi anatocistici concorrono alla determinazione del TAEG. Tribunale di Bari, Sent. n. 2168 del 17 luglio 2020

Anche gli interessi anatocistici concorrono alla determinazione del TAEG. Tribunale di Bari, Sent. n. 2168 del 17 luglio 2020

Nella sentenza in commento il Tribunale di Bari ha stabilito che il TEG FINANZIAMENTO per la verifica del superamento del TSU deve essere elaborato tenendo conto di tutti gli oneri connessi al rapporto contrattuale, ovvero di interessi corrispettivi, moratori, ANATOCISTICI, nonché di tutte le commissioni, spese e provvigioni derivanti dalle clausole, comunque denominate, che prevedano...

L’interesse alla protezione dei Consumatori è PUBBLICO – La Tutela Giurisdizionale del Consumatore deve essere EFFETTIVA al fine di garantire il rispetto dei diritti conferiti dalla Direttiva 93/13 . E’ compito del Giudice nazionale ovviare allo SQUILIBRIO tra professionista e Consumatore e si tratta di un obbligo –  CGUE del 4.06.2020

L’interesse alla protezione dei Consumatori è PUBBLICO – La Tutela Giurisdizionale del Consumatore deve essere EFFETTIVA al fine di garantire il rispetto dei diritti conferiti dalla Direttiva 93/13 . E’ compito del Giudice nazionale ovviare allo SQUILIBRIO tra professionista e Consumatore e si tratta di un obbligo – CGUE del 4.06.2020

La Corte di Giustizia Europea nella pronuncia in commento ha sottolineato la natura e l’importanza dell’interesse pubblico costituito dalla tutela dei consumatori, che si trovano in una posizione di inferiorità nei confronti dei professionisti per quanto riguarda sia il potere nelle trattative che il grado di informazione, situazione che induce ad aderire alle condizioni predisposte...