Onere della prova – Sospensione della provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo. Tribunale di Lucca, Ordin. del 01/09/2021.

Onere della prova – Sospensione della provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo. Tribunale di Lucca, Ordin. del 01/09/2021.

Segnalazione dell’avv. Federico Pedonese del foro di Lucca. ll Giudice Dott. Massimo Niro del Tribunale di Lucca, con ordinanza emessa fuori udienza, ha sospeso la provvisoria esecutività del Decreto ingiuntivo ottenuto da una società cessionaria del credito a seguito di un procedimento di cartolarizzazione dei crediti di cui all’art.58 T.u.b. e legge 130/1999. Fra le...

Obbligo di consegna della documentazione bancaria ex art. 119 TUB. Tribunale di Siena, D.I. del 14/08/2021.

Obbligo di consegna della documentazione bancaria ex art. 119 TUB. Tribunale di Siena, D.I. del 14/08/2021.

Segnalazione dell’avv. Federico Pedonese del foro di Lucca. Il Giudice Dott.ssa Giulia Capannoli del Tribunale di Siena, a seguito di una prima richiesta di consegna di documentazione bancaria avente ad oggetto sia un contratto di conto corrente che dei relativi estratti conto che sono stati consegnati al correntista, ma non il contratto de quo, ha...

Contratti bancari – Oneri probatori – Nullità degli interessi ultralegali ed anatocistici – Nullità delle c.m.s.  e delle altre commissioni. Tribunale di Napoli, Sent. del 12/07/2021.

Contratti bancari – Oneri probatori – Nullità degli interessi ultralegali ed anatocistici – Nullità delle c.m.s. e delle altre commissioni. Tribunale di Napoli, Sent. del 12/07/2021.

Con la recente ed articolata pronuncia in commento il Tribunale di Napoli è intervenuto nell’ambito di un contratto di conto corrente e di apertura di credito bancario, rimarcandone con pregevoli argomentazioni alcuni profili di invalidità. Si tratta di un tema molto caro ai correntisti, su cui si sono registrati innumerevoli arresti giurisprudenziali nel corso degli...

Contratti bancari – Applicabilità domicilio del consumatore ex art. 33 Codice del Consumo. Cassazione, Ord. del 19.07.2021.

Contratti bancari – Applicabilità domicilio del consumatore ex art. 33 Codice del Consumo. Cassazione, Ord. del 19.07.2021.

La Corte di Cassazione, ancora una volta, ha ribadito che nell’ambito di un rapporto bancario stipulato tra consumatore e professionista in materia di competenza territoriale, si applica la lex specialis di cui all’art. 33, comma 2, lett. U del Codice del Consumo, dando, pertanto prevalenza al domicilio eletto dal consumatore. Novità della sentenza in esame...

Trasparenza bancaria: va resa comprensibile la modalità di calcolo del tasso variabile. Cassazione Civile, sez. II, ordin. del 25.06.2021.

Trasparenza bancaria: va resa comprensibile la modalità di calcolo del tasso variabile. Cassazione Civile, sez. II, ordin. del 25.06.2021.

Al fine di rispettare l’obbligo di trasparenza di una clausola contrattuale che fissa un tasso d’interesse variabile nell’ambito di un contratto di mutuo ipotecario, tale clausola deve non solo essere intelligibile sui piani formale e grammaticale, ma consentire altresì che un consumatore medio, normalmente informato e ragionevolmente attento e avveduto, sia posto in grado di...

Legittimazione passiva della mandataria procuratrice nell’estinzione anticipata dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio e assimilati. Gdp di Perugia, sent. del 27.08.2019.

Legittimazione passiva della mandataria procuratrice nell’estinzione anticipata dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio e assimilati. Gdp di Perugia, sent. del 27.08.2019.

Segnalazione e massima a cura dell’avv Nicola Mercatali  In tema di anticipata estinzione di contratti di finanziamento contro cessione di quote dello stipendio e similari, la mandataria, quand’anche munita di formale procura, è legittimata passiva per la violazione degli obblighi di buona fede che il codice del consumo accolla al professionista in genere anziché soltanto...

Mutuo fondiario – Limite di finanziabilità – Superamento – Nullità. Corte di Cassazione, sent. del 14.06.2021.

Mutuo fondiario – Limite di finanziabilità – Superamento – Nullità. Corte di Cassazione, sent. del 14.06.2021.

Nel testo si legge che:“…questa Corte, con la pronuncia n. 17352 del 2017, seguita da altre conformi (Cass. 19016/2017, 13286/2018, 24138/2018, 17439/2019, 31057/2019, 1193/2020), ha affermato il principio per cui, avendo riguardo al mutuo fondiario, il limite di finanziabilità fissato, dall’art. 38, co. 2, del d.lgs. n. 385 del 1993, è elemento essenziale del contenuto...

Obbligo di consegna della documentazione bancaria ex art. 119 TUB. Tribunale di Lucca, D.I. del 23.06.2021.

Obbligo di consegna della documentazione bancaria ex art. 119 TUB. Tribunale di Lucca, D.I. del 23.06.2021.

Segnalazione dell’avv. Federico Pedonese del foro di Lucca. Il Giudice Dott. Giampaolo Fabbrizzi del Tribunale di Lucca ha ordinato ad un primario Istituto di credito nazionale la consegna di 1) Copia dell’originario contratto di mutuo comprensivo di allegati in relazione al Piano di Rimborso e Piano di Ammortamento e copia delle originarie convenzioni sulla determinazione...

Obbligo di consegna della documentazione bancaria ex art. 119 TUB. Tribunale di Siena, D.I. del 24.06.2021.

Obbligo di consegna della documentazione bancaria ex art. 119 TUB. Tribunale di Siena, D.I. del 24.06.2021.

Segnalazione dell’avv. Federico Pedonese del foro di Lucca. Il Giudice Dott.ssa Giulia Capannoli del Tribunale di Siena, a seguito di una prima richiesta di consegna di documentazione bancaria avente ad oggetto sia un contratto di conto corrente che dei relativi estratti conto che sono stati consegnati al correntista, ma non il contratto de quo, ha...

La banca che cambia le condizioni economiche durante le trattative viola il principio di lealtà e correttezza e deve risarcire il danno. Corte di Appello di Venezia, sent. del 04.06.2021.

La banca che cambia le condizioni economiche durante le trattative viola il principio di lealtà e correttezza e deve risarcire il danno. Corte di Appello di Venezia, sent. del 04.06.2021.

Se la Banca propone delle condizioni di mutuo, ingenerando l’affidamento sulla conclusione del contratto e poi le modifica discrezionalmente, è responsabile e deve risarcire il danno subito. La vicenda sottoposta al Giudice di primo grado riguardava il caso di un’azienda che si era rivolta a vari Istituti di Credito con l’obiettivo di valutare la miglior...