Conto Corrente – Ordine di esibizione ed ammissione CTU integrativa. Corte di Appello di Roma, Ordinanza del 21 Novembre 2019.

Conto Corrente – Ordine di esibizione ed ammissione CTU integrativa. Corte di Appello di Roma, Ordinanza del 21 Novembre 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Antonella Capaccio del Foro di Salerno. Ancora una pronuncia sul fondamentale diritto del correntista di ottenere gli estratti conto richiesti all’Istituto di Credito, diritto sancito dall’art. 119 del TUB, e attuato da molteplici magistrati attraverso lo strumento dell’ordine di esibizione ex art. 210 cpc. Nel caso di specie, la Prima sezione...

Mancata ottemperanza all’ordine di esibizione del contratto di conto corrente – Condannata la banca – Obbligo di restituzione delle spese e commissioni – Ricalcolo degli interessi al saggio legale. Tribunale di Roma, Ordinanza del 2019.

Mancata ottemperanza all’ordine di esibizione del contratto di conto corrente – Condannata la banca – Obbligo di restituzione delle spese e commissioni – Ricalcolo degli interessi al saggio legale. Tribunale di Roma, Ordinanza del 2019.

Segnalazione a cura dell’ avv. Simona Magazzeno del Foro di Salerno. Si segnala un esemplare pronuncia del Tribunale di Roma che ha sanzionato un noto istituto di credito per aver disatteso l’ordine di esibizione (ex art. 210 cpc)  dei contratti di conto corrente bancario. Nella specie, il Giudice istruttore rilevata la condotta omissiva della banca...

Cessione del credito – Legittimazione sostanziale e processuale del cessionario – Prova della effettiva titolarità del credito controverso. Tribunale di Forlì, Sentenza n. 923 del 28 Ottobre 2019.

Cessione del credito – Legittimazione sostanziale e processuale del cessionario – Prova della effettiva titolarità del credito controverso. Tribunale di Forlì, Sentenza n. 923 del 28 Ottobre 2019.

Massima a cura dell’avv. Antonella Capaccio del Foro di Salerno.  Con una recentissima sentenza pronunciata dal Tribunale di Forlì, in tema di cessione del credito, è stato affermato l’importante principio per cui “ove il debitore ceduto contesti la titolarità del diritto in capo al cessionario, sarà onere del cessionario fornire la prova dell’avvenuta regolare cessione...

Finanziabilità del credito non superiore all’80% del valore dell’immobile. Corte di Cassazione, Sentenza  n. 12111 dell’08 Maggio 2019

Finanziabilità del credito non superiore all’80% del valore dell’immobile. Corte di Cassazione, Sentenza n. 12111 dell’08 Maggio 2019

Segnalazione a cura dell’avv. Rosita Magazzeno del Foro di Salerno. La Corte di Cassazione con la recentissima sentenza dell’ 08.05.2019 n. 12111 e’ tornata sull’annosa questione del “limite di finanziabilita’” ex art. 38 del TUB ribadendo ancora una volta il principio secondo cui: “ L’ammontare massimo del finanziamento di credito fondiario non puo’ essere superiore all’80%...

Credito al consumo – Errata indicazione del taeg – Nullità della clausola – Applicazione dell’art. 125 bis del TUB. Tribunale di Pescara, Sentenza n. 557 del 28 Marzo 2019.

Credito al consumo – Errata indicazione del taeg – Nullità della clausola – Applicazione dell’art. 125 bis del TUB. Tribunale di Pescara, Sentenza n. 557 del 28 Marzo 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Simona Magazzeno del Foro di Salerno. Si segnala una recentissima sentenza emessa dal Tribunale di Pescara con la quale è stata confermata la nullità della clausola relativa al Taeg qualora la misura indicata dall’istituto superi quella convenuta in contratto. Detta nullità deve dichiararsi in forza dell’applicazione dell’art. 125 bis del Tub....

Ordine di esibizione ex art. 210 cpc – Documentazione bancaria sempre ammessa, anche in sede giudiziale! Cassazione Civile, Ordinanza n. 27769 del 30 Ottobre 2019.

Ordine di esibizione ex art. 210 cpc – Documentazione bancaria sempre ammessa, anche in sede giudiziale! Cassazione Civile, Ordinanza n. 27769 del 30 Ottobre 2019.

Massima a cura dell’avv. Mattia Passarella del Foro di Salerno. Con ordinanza n. 27769 del 30 Ottobre 2019 la Suprema Corte si è pronunciata sull’annosa questione dell’ordine di esibizione della documentazione Bancaria  richiesta dal cliente ex art 119. 4 T.U.B., statuendo il diritto del cliente di richiedere ed ottenere la documentazione anche in fase giudiziale....

CONCORRENZA: I chiarimenti della Corte di Cassazione in ordine alla valenza probatoria dei provvedimenti dell’AGCM. Corte di Cassazione, Ordinanza n. 18176 del 05 Luglio 2019.

CONCORRENZA: I chiarimenti della Corte di Cassazione in ordine alla valenza probatoria dei provvedimenti dell’AGCM. Corte di Cassazione, Ordinanza n. 18176 del 05 Luglio 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Rosanna Mininno del Foro di Milano. Con l’ordinanza n. 18176 pubblicata in data 5 luglio 2019 la Prima Sezione Civile della Corte di cassazione ha statuito il seguente principio di diritto: «Nel giudizio instaurato ai sensi dell’art. 33, comma 2, della l. n. 287 del 1990 per il risarcimento dei danni derivanti da...

Sussistenza dell’apertura di credito sostenuta dal correntista e mancata specifica contestazione della banca sul punto – Conseguente presunzione della natura ripristinatoria delle rimesse effettuate – Non meritevolezza dell’eccezione di prescrizione delle rimesse solutorie. Tribunale di Teramo, Sentenza del 26 Giugno 2019.

Sussistenza dell’apertura di credito sostenuta dal correntista e mancata specifica contestazione della banca sul punto – Conseguente presunzione della natura ripristinatoria delle rimesse effettuate – Non meritevolezza dell’eccezione di prescrizione delle rimesse solutorie. Tribunale di Teramo, Sentenza del 26 Giugno 2019.

Massima a cura dell’avv. Dario Nardone del Foro di Pescara. Come sancito da Cass. SS.UU. n. 15895 del 13.06.2019 in tema di prescrizione delle rimesse solutorie, “l’onere di allegazione gravante sull’istituto di credito che, convenuto in giudizio, voglia opporre l’eccezione di prescrizione al correntista che abbia esperito l’azione di ripetizione di somme indebitamente pagate nel...

Inidoneità del mutuo a SAL ad avere efficacia di titolo esecutivo pur se seguito da atto di erogazione e quietanza in forma equipollente. Tribunale di Fermo, Sentenza del 23 Ottobre 2019.

Inidoneità del mutuo a SAL ad avere efficacia di titolo esecutivo pur se seguito da atto di erogazione e quietanza in forma equipollente. Tribunale di Fermo, Sentenza del 23 Ottobre 2019.

Massima a cura dell’avv. Dario Nardone del Foro di Pescara. Il contratto di mutuo a stato avanzamento lavori non è idoneo titolo esecutivo ex art. 474 c.p.c. trattandosi di un mutuo condizionato, in cui la somma non viene posta immediatamente nella disponibilità del mutuatario ma viene erogata secondo criteri e condizioni individuati dal mutuante, sicché...