Il contratto di mutuo è nullo per violazione dell’art. 38 TUB essendo stato concesso per un importo eccedente l’80% del valore del bene ipotecato, desumibile dal prezzo di acquisto.

Il contratto di mutuo è nullo per violazione dell’art. 38 TUB essendo stato concesso per un importo eccedente l’80% del valore del bene ipotecato, desumibile dal prezzo di acquisto.

Numero Sentenza 167 Anno Sentenza 2020 Data Sentenza 04/02/2020

Segnalazione a cura dell’Avv. Raffaele Carbone

La usurarietà della clausola sugli interessi moratori comporta la nullità dell’accordo sugli interessi e quindi la gratuità del prestito e la non debenza di alcuna somma a titolo di interessi, non differenziando l’art. 1815 cc i vari tipi di interesse, tutti uguali comunque per la loro funzione, rispetto alle conseguenze previste.

Allegato: Apri l'allegato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *