La natura solutoria delle rimesse va analizzata sul saldo ricalcolato. Tribunale di Pistoia, sent. del 30 marzo 2021.

AVV. ROSITA MAGAZZENO
Avvocato redazione ExparteDebitoris
AVV. ROSITA MAGAZZENO
La natura solutoria delle rimesse va analizzata sul saldo ricalcolato. Tribunale di Pistoia, sent. del 30 marzo 2021.

Numero Sentenza 298 Anno Sentenza 2021 Data Sentenza 30/03/2021

Il Tribunale di Pistoia, con sentenza n. 298 del 30.03.2021, evidenza i seguenti punti:

  1. prova esistenza contratto scritto a carico della banca (richiama Cass. n. 6480/2021), altrimenti non sono dovuti dal cliente gli interessi ultralegali, l’anatocismo, le commissioni e spese, che quindi gli devono essere restituiti;
  2. in tema di prescrizione, la verifica delle rimesse solutorie va fatta sul saldo previamente depurato dagli addebiti illegittimi (ex Cass. n. 9141/2020 e n. 3858/2021);
  3. l’esistenza di un affidamento può presumersi anche di elementi probatori indiretti e presuntivi indicativi di continua messa a disposizione di credito (fido di fatto)
  4. infine, sulla somma accertata come indebito (circa 500 mila euro) il Giudice ha liquidato gli interessi di mora ex art. 1284, c. 4, c.c. e condannato al rimborso della CTP .

 

AVV. ROSITA MAGAZZENO
Avvocato redazione ExparteDebitoris
AVV. ROSITA MAGAZZENO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *