Consegna contratti bancari – Nessun obbligo di motivazione – artt. 119 e 117 Tub – Buona fede e correttezza contrattuale. Trib. di Pistoia, sent. del 14/09/2021.

AVV. SIMONA MAGAZZENO
Avvocato redazione ExparteDebitoris
AVV. SIMONA MAGAZZENO
Consegna contratti bancari – Nessun obbligo di motivazione – artt. 119 e 117 Tub – Buona fede e correttezza contrattuale. Trib. di Pistoia, sent. del 14/09/2021.

L’obbligo di consegna dei contratti bancari gravante sugli istituti di credito discende, ancor prima che dall’art 119 Tub, dal dovere generale di  correttezza e buona fede contrattuale che impone, a ciascuno dei contraenti, di tutelare gli interessi dell’altra parte. Peraltro, lo stesso art 117 Tub impone la consegna del contratto al cliente il quale ha sempre il diritto di ottenerne una copia sia al momento della sottoscrizione sia successivamente senza dover addurre un giustificato motivo. Ciò perché tale diritto “si configura quale diritto sostanziale autonomo la cui tutela è riconosciuta come situazione giuridica finale e non strumentale, ragion per cui, per il suo riconoscimento non assume alcun rilevo l’utilizzazione che il cliente vuole fare della documentazione”.

AVV. SIMONA MAGAZZENO
Avvocato redazione ExparteDebitoris
AVV. SIMONA MAGAZZENO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *