Euribor: Indeterminatezza del tasso, carenza degli elementi essenziali del contratto e violazione doveri informativi. Tribunale di Roma, Sentenza del 29 Maggio 2019.

Euribor: Indeterminatezza del tasso, carenza degli elementi essenziali del contratto e violazione doveri informativi. Tribunale di Roma, Sentenza del 29 Maggio 2019.

Articolo pubblicato sulla rivista “Banche e poteri”. Segnalazione a cura dell’avv. Vincenzo Cancrini. Per il Tribunale di Roma (sez. VIII, sentenza del 29 maggio 2019) in un contratto di mutuo l’omessa indicazione del “tasso variabile contrattualmente convenuto” e, precisamente, l’omessa indicazione del divisore 360 o 365 del tasso Euribor 6 mesi, unitamente alla mancata indicazione del tipo...

Segnalazione Centrale Rischi illegittima – Necessaria prova istruttoria stato di insolvenza. Ordinanza del 02 Settembre 2019, Tribunale di Roma.

Segnalazione Centrale Rischi illegittima – Necessaria prova istruttoria stato di insolvenza. Ordinanza del 02 Settembre 2019, Tribunale di Roma.

Segnalazione a cura dell’avv. Mario Manzo del Foro di Salerno. Con la sentenza in commento il Tribunale di Roma, in sede di reclamo cautelare, ha confermato l’ordinanza del primo grado con cui in via d’urgenza aveva ordinato alla Banca di cancellare la segnalazione a sofferenza del nominativo di tre giovani clienti a seguito di ricorso...

Mutuo, illegittimi i contratti con piano di ammortamento “alla francese”.

Mutuo, illegittimi i contratti con piano di ammortamento “alla francese”.

Articolo pubblicato sulla rivista “Il Denaro”. Con cinque sentenze (quasi) gemelle emesse nel giro di pochi giorni (le sentenze n. 177 dell’11.03.2019, n. 201 del 18.03.2019, n. 221 del 27.03.2019, n. 227 del 28.03.2019 e n. 287 del 23.04.2019) il Tribunale di Cremona (nella persona del G.O.P. avv. Nunzia Corini), chiamato a pronunciarsi sulla eccepita...

Credito fondiario: superamento del limite di finanziabilità e riflessi sulle procedure esecutive e concorsuali. Cassazione Civile, Sez. III, Sentenza del 28 Giugno 2019.

Credito fondiario: superamento del limite di finanziabilità e riflessi sulle procedure esecutive e concorsuali. Cassazione Civile, Sez. III, Sentenza del 28 Giugno 2019.

Articolo pubblicato su “Il Caso”. In tema di credito fondiario, il limite di finanziabilità previsto dal secondo comma dell’art. 38 del dlgs 1 settembre 1993, n. 385, come stabilito dalla Banca d’Italia su delibera del Comitato interministeriale per il credito e il risparmio, non esaurisce i suoi effetti sul piano della condotta dell’istituto di credito...

Obbligo della banca di non concludere il contratto di credito in caso di dubbi sul merito creditizio del consumatore. Corte di Giustizia U.E., Sez. I, Sentenza del 06 Giugno 2019.

Obbligo della banca di non concludere il contratto di credito in caso di dubbi sul merito creditizio del consumatore. Corte di Giustizia U.E., Sez. I, Sentenza del 06 Giugno 2019.

Articolo pubblicato sulla rivista “Diritto Bancario”. 1) L’articolo 5, paragrafo 6, della direttiva 2008/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008, relativa ai contratti di credito ai consumatori e che abroga la direttiva 87/102/CEE, deve essere interpretato nel senso che non osta a una normativa nazionale, come quella di cui trattasi nel...

Cancellazione della segnalazione a sofferenza dalla Centrale Rischi e dal Crif: obbligo di preavviso e periculum in mora in re ipsa. Tribunale di Torino, Ordinanza del 26 Giugno 2019.

Cancellazione della segnalazione a sofferenza dalla Centrale Rischi e dal Crif: obbligo di preavviso e periculum in mora in re ipsa. Tribunale di Torino, Ordinanza del 26 Giugno 2019.

Articolo pubblicato su “Il Caso”. Segnalazione a cura dell’avv. Anna Garavello. Il Tribunale di Torino, con ordinanza depositata in data 26.6.2019 – RG. n. 13543/2019 – ha accolto il ricorso proposto ai sensi dell’art. 700 cpc, con il quale veniva richiesta l’immediata cancellazione dalla Centrale Rischi e dal Crif, di una segnalazione a sofferenza risalente...

Contratto di mutuo – Sospensione esecuzione immobiliare – Inefficacia di titolo esecutivo ex art. 474 c.p.c. contenente la clausola del deposito cauzionale. Tribunale di Ancona, Ordinanza del 5 Agosto 2019.

Contratto di mutuo – Sospensione esecuzione immobiliare – Inefficacia di titolo esecutivo ex art. 474 c.p.c. contenente la clausola del deposito cauzionale. Tribunale di Ancona, Ordinanza del 5 Agosto 2019.

Segnalazione e massima a cura dell’avv. Dario Nardone del Foro di Pescara. Va qualificato come contratto di mutuo condizionato e non può essere annoverato nella categoria dei titoli esecutivi di cui all’art. 474 co. 1 n. 2 c.p.c., sicché non può ritenersi di per sé idoneo a sorreggere l’esecuzione forzata con conseguente necessaria declaratoria di...

Contratti di finanziamento – Il coobbligato assume la qualifica di fideiussore a tutti gli effetti – Liberazione dall’obbligo di garantire l’adempimento altrui – Applicabilità dell’art. 1957 c.c. – Decadenza dell’azione del creditore nei confronti del coobbligato/fideiussore. Tribunale di Firenze, Sentenza del 23 Maggio 2019.

Contratti di finanziamento – Il coobbligato assume la qualifica di fideiussore a tutti gli effetti – Liberazione dall’obbligo di garantire l’adempimento altrui – Applicabilità dell’art. 1957 c.c. – Decadenza dell’azione del creditore nei confronti del coobbligato/fideiussore. Tribunale di Firenze, Sentenza del 23 Maggio 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Simona Magazzeno del Foro di Salerno. La nostra disciplina codicistica non prevede la figura del coobbligato ma solo quella del fideiussore quale soggetto che garantisce l’adempimento di un debito altrui. Infatti, in ambito contrattuale o si è parte (con la possibilità in caso di pluralità di soggetti di assumere obbligazioni solidali),...