Contratti di finanziamento – Il coobbligato assume la qualifica di fideiussore a tutti gli effetti – Liberazione dall’obbligo di garantire l’adempimento altrui – Applicabilità dell’art. 1957 c.c. – Decadenza dell’azione del creditore nei confronti del coobbligato/fideiussore. Tribunale di Firenze, Sentenza del 23 Maggio 2019.

Contratti di finanziamento – Il coobbligato assume la qualifica di fideiussore a tutti gli effetti – Liberazione dall’obbligo di garantire l’adempimento altrui – Applicabilità dell’art. 1957 c.c. – Decadenza dell’azione del creditore nei confronti del coobbligato/fideiussore. Tribunale di Firenze, Sentenza del 23 Maggio 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Simona Magazzeno del Foro di Salerno. La nostra disciplina codicistica non prevede la figura del coobbligato ma solo quella del fideiussore quale soggetto che garantisce l’adempimento di un debito altrui. Infatti, in ambito contrattuale o si è parte (con la possibilità in caso di pluralità di soggetti di assumere obbligazioni solidali),...

Violazione dell’art. 39 D.P.R. 180/1950 e vessatorietà delle clausole contrattuali nel finanziamento con cessione del quinto dello stipendio. Sentenza n. 160 del 14 febbraio 2019.

Violazione dell’art. 39 D.P.R. 180/1950 e vessatorietà delle clausole contrattuali nel finanziamento con cessione del quinto dello stipendio. Sentenza n. 160 del 14 febbraio 2019.

Articolo pubblicato su “Il Caso.it”. Segnalazione e massima a cura dell’avv. Oscar Sozzi. La disposizione di cui all’art. 39 D.P.R. 180/1950 è una vera e propria norma imperativa, la cui osservanza, ai sensi dell’art. 1418 c.c., comma 1, è condizione di validità del contratto di finanziamento. La contrarietà a tale norma imperativa determina pertanto la...

Il correntista può domandare la documentazione anche per la prima volta durante il processo, senza necessità di una preventiva istanza ex art. 119 TUB.  Cassazione Civile, Sez. VI, Ordinanza n. 3875 dell’8 febbraio 2019.

Il correntista può domandare la documentazione anche per la prima volta durante il processo, senza necessità di una preventiva istanza ex art. 119 TUB. Cassazione Civile, Sez. VI, Ordinanza n. 3875 dell’8 febbraio 2019.

Articolo pubblicato sulla rivista di diritto bancario “Tidona”. L’esibizione di documenti non può essere chiesta, ai sensi dell’art. 210 cod. proc. civ. a fini meramente esplorativi. Tuttavia, nel caso in cui “non sia contestata l’applicazione al rapporto di conto corrente di interessi ultralegali non pattuiti nelle forme di legge, nonché l’applicazione della capitalizzazione trimestrale”, “non...

Eccezione di nullità del contratto di fideiussione predisposto sul modello ABI – Obbligo di sospensione del giudizio di opposizione  a decreto ingiuntivo in attesa del giudizio del Tribunale delle Imprese – Efficacia di giudicato della decisione del Tribunale delle Imprese. Tribunale di Perugia, Ordinanza del 25 Marzo 2019.

Eccezione di nullità del contratto di fideiussione predisposto sul modello ABI – Obbligo di sospensione del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo in attesa del giudizio del Tribunale delle Imprese – Efficacia di giudicato della decisione del Tribunale delle Imprese. Tribunale di Perugia, Ordinanza del 25 Marzo 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Rosita Magazzeno del Foro di Salerno. Il Giudice ordinario ha l’obbligo di sospendere il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo introdotto dal fideiussore il quale rappresenta la pendenza innanzi al Tribunale delle Imprese di altro giudizio avente ad oggetto la domanda di nullità, per violazione della disciplina antitrust di cui all’art....

Ammissione al passivo fallimentare – Prova del credito da saldo negativo – Onere della banca – Produzione degli estratti conto integrali. Cassazione VI Sez. Civ., 1 Luglio 2019, n. 17640.

Ammissione al passivo fallimentare – Prova del credito da saldo negativo – Onere della banca – Produzione degli estratti conto integrali. Cassazione VI Sez. Civ., 1 Luglio 2019, n. 17640.

Segnalazione a cura dell’avv. Simona Magazzeno del foro di Salerno. In caso di insinuazione al passivo fallimentare di un credito derivante da un saldo passivo di conto corrente, la banca è onerata di produrre gli estratti conto relativi all’intero rapporto contrattuale. Pertanto, le dichiarazioni ex art. 50 del Dlgs 385/93 non potranno assolvere all’onere probatorio...

Centrale rischi – Omesso preavviso della segnalazione a sofferenza – Illegittimità anche per i non consumatori – Cancellazione.

Centrale rischi – Omesso preavviso della segnalazione a sofferenza – Illegittimità anche per i non consumatori – Cancellazione.

Segnalazione a cura dell’Avv Simona Magazzeno. Articolo pubblicato sulla rivista “Centro Anomalie bancarie” ad opera dell’ Avv. Filippo Grattagliano. La segnalazione “a sofferenza” in centrale Rischi è affetta da illegittimità in ipotesi di omesso preavviso al debitore inteso sia quale consumatore sia quale impresa individuale o società. Invero, l’obbligo di preavviso della segnalazione, oltre ad...

Mancata produzione del titolo di proprietà debitore esecutato – Dichiarazione di estinzione della procedura esecutiva. Cassazione Civile, Sentenza n. 15597/2019 dell’11 giugno 2019.

Mancata produzione del titolo di proprietà debitore esecutato – Dichiarazione di estinzione della procedura esecutiva. Cassazione Civile, Sentenza n. 15597/2019 dell’11 giugno 2019.

Segnalazione a cura dell’avv. Antonella Capaccio del foro di Salerno. Con la sentenza in commento la Suprema Corte è intervenuta in materia di espropriazione immobiliare, chiarendo le conseguenze della mancata produzione da parte del creditore del titolo attestante la proprietà del bene in capo al debitore esecutato. In particolare, gli Ermellini hanno formulato il principio...

Fideiussioni: la mancata produzione del provvedimento di Banca D’Italia impedisce la dichiarazione di nullità delle clausole ABI. Corte di Appello di Brescia, Sentenza n. 1021/2019 del 21 giugno 2019.

Fideiussioni: la mancata produzione del provvedimento di Banca D’Italia impedisce la dichiarazione di nullità delle clausole ABI. Corte di Appello di Brescia, Sentenza n. 1021/2019 del 21 giugno 2019.

Articolo pubblicato su Il Caso. Segnalazione a cura dell’avv. Francesco Denti. La rilevabilità d’ufficio della nullità delle clausole 2, 6, 8, delle fideiussioni, in quanto riproducenti lo schema ABI già oggetto del provvedimento della Banca di Italia n 55 del 2 maggio 2005, è subordinata alla circostanza che detta nullità emerga dai fatti allegati e...